Salta gli elementi di navigazione
banner
logo ridotto
logo-salomone
Corso di Laurea Magistrale in Fashion System Design
Presentazione del corso

Presentazione del corso

E' attivo il Corso di Laurea Magistrale in Design Sistema Moda / Fashion System Design.

 

PIANO DIDATTICO (pdf)

 

78 cfu

9 esami 
obbligatori

12 cfu

esame/i 
a scelta libera

12 cfu

tirocinio

18 cfu

prova finale

120 cfu

1° anno
2° anno

 

OBBLIGATORI

  • design del sistema prodotto moda
  • estetica del prodotto moda
  • fotografia per la moda
  • marketing
  • progettazione strategica e comunicazione
  • sviluppo del prodotto moda
  • fashion law

 

OBBLIGATORI

  • prodotto moda ed ingegnerizzazione
  • lab. strumenti e metodi per la modellazione digitale

 


UNO A SCELTA

  • fashion democracy
  • lab. gestione integrata del prodotto moda

 

 

  • esame/i a scelta libera
  • tirocinio
  • prova finale

 

L’attivazione di questo corso, dedicato al settore moda, fa riferimento a una serie di valutazioni che riguardano:

  • un settore industriale che produce un terzo della ricchezza della regione Toscana con componenti verso l’export superiori alla media regionale e nazionale;
  • l’esigenza di qualificare le posizioni professionali nel contesto della competizione internazionale del settore moda;
  • la capacità dell’Ateneo Fiorentino di integrare il sistema di conoscenze multisettoriali dei diversi settori disciplinari verso un settore specifico, quello della moda, che rappresenta cultura, capacità di progetto, capacità di realizzazione industriale e di presenza particolarmente qualificata nello scenario internazionale.

Il corso di Design Sistema Moda prevede la formazione per “competenze” applicate ad un settore, quello della moda, che rappresenta uno specifico culturale ed economico sui generis in grado di muovere professionalità, mestieri e risorse tali da generare un modello economico fortemente caratterizzato. Un comparto robusto e chiaramente riconoscibile, autonomo e in alcuni aspetti trainante verso altri settori.

Il prodotto dedicato al mercato della moda attiva filiere insospettabili che vanno dalla progettualità creativa alla ingegneria dei processi industriali, dai modelli di retail avanzati alle forme del marketing più sofisticate, estese su scala planetaria e con le inevitabili interfacce con i sistemi della comunicazione, del web e della dimensione globale del trading.

Il corso in Design Sistema Moda / Fashion System Design è progettato con il fine di preparare le professionalità dedicate ad un settore, quello della moda, ed è costruito sulla base di una triplice dimensione disciplinare. La prima dimensione è quella della cultura del progetto, cioè la capacità di operare sintesi su sistemi conoscitivi complessi. Questa disciplina fa riferimento alle metodologie del design e della creatività. È dotata di una strumentazione disciplinare consolidata nelle  aree  scientifiche  caratterizzate  dalla  progettualità, come il Design e l’Architettura, dove ai metodi scientifici dell’analisi spesso subentra la qualità della sintesi, appunto la progettualità, cioè la capacità di prefigurare scenari, situazioni, forme e modalità di una realtà in formazione. Per questa ragione il CdL Design Sistema Moda si prevede all’interno della classe di laurea LM12 Design.

Il secondo aspetto che lo caratterizza è la dimensione attuativa. L’ingegneria industriale, nelle diverse articolazioni, consente al progetto di rendersi disponibile attraverso processi industriali che riguardano le tecnologie di fabbricazione e i modelli produttivi. Le metodologie della produzione e le modalità dei processi industriali sono la seconda gamba del sistema, che rende reali e disponibili i modelli pensati dal progetto. Dietro a ogni modello o prodotto della moda offerto per il consumo è presente una struttura che lo rende possibile, attraverso le macchine, i sistemi di produzione e hardware e software dedicati, i metodi, le persone e le competenze, l’organizzazione e la struttura produttiva di cui la regione Toscana è particolarmente attrezzata. In questa competenza sono preziosi i contributi dell’ingegneria industriale nelle diverse articolazioni.

La terza gamba del sistema è la struttura della distribuzione, nelle modalità che la contemporaneità assegna alla comunicazione del prodotto, alle strategie di brand, alla complessa architettura comunicativo-promozionale che si concretizza in eventi e ininiziative di largo respiro a cui è affidata la parte finale del ciclo generatore di valore sul sistema moda. La distribuzione, il mercato mondiale, le strategie di posizionamento e di sviluppo, l’organizzazione dei network, sono parti di un modello che trova esito nella efficiente organizzazione del sistema di promozione commerciale del prodotto, per il quale le professionalità sono, fino ad ora, state formate al di fuori dei canali universitari, spesso sul campo, per esperienze e apprendistato. Considerando che sono disponibili elaborazioni  teoriche e contributi scientifici al riguardo si rende opportuno renderli disponibili con la formazione di professionalità dedicate.

 

L’esigenza di formazione universitaria qualificata di settore integra l’offerta di formazione che vede Firenze come polo di attrazione nazionale e internazionale di prima grandezza. La presenza di scuole e istituti di formazione di elevato livello nel fashion design rivelano una vocazione territoriale esplicita che lega in un nodo indissolubile la cultura del bello e la consuetudine con l’arte e l’artigianato di alta gamma con la capacità di produrre e generare valore all’interno di un sistema territoriale industriale e produttivo di grande vitalità.

 

L’Ateneo con questa decisione intende integrare la formazione di primo livello con questa laurea specialistica per preparare professionisti in grado di gestire con strumenti  adeguati la complessità delle interazioni interne del sistema moda e le interfacce verso il contesto economico, sociale e culturale di riferimento.

 

La  struttura del corso di studi prevede la reciprocità con il sistema territoriale di riferimento, le aziende, i centri di servizio e le istituzioni, attraverso la logica dei tirocini integrati ai piani di studio e la formalizzazione di tavoli di lavoro comuni. Il nuovo corso di studi prevede la formazione di profili professionali in grado di ricoprire ruoli di art director, brand manager e manager di progetto. Considerando che tutto il settore moda si  basa sulla qualità individuale dei soggetti che hanno fatto della esperienza lavorativa il veicolo della formazione personale e che, una volta raggiunto il traguardo professionale, lo arricchiscono e incrementano di ulteriori esperienze, questo modello professionale potrebbe trarre giovamento dall’apparato teorico e metodologico della formazione strutturata, graduale e progressiva, che valorizza i processi dell’esperienza, comunque sempre indispensabili, con un quadro ben organizzato di informazioni, conoscenze ed esperienze ragionate.

 
ultimo aggiornamento: 29-Lug-2020
Condividi su Facebook Twitter LinkedIn
UniFI Scuola di Architettura Home Page

Inizio pagina